ISAAC-AMD

Nato come dispositivo completamente innovativo e altamente tecnologico, l’ISAAC-AMD, si colloca tra le soluzioni antisismiche e di comfort migliori adottabili per strutture civili.
Dato il suo ridotto costo, le sue alte performance, i brevi tempi di installazione e la non invasività, l’ISAAC-AMD si propone come una soluzione più performante rispetto a tutte le tecnologie presenti sul mercato, che generalmente operano irrobustendo la struttura con materiali leganti o utilizzando elementi passivi come smorzatori o isolatori della struttura.
L’ISAAC-AMD è un assorbitore dinamico attivo intelligente con capacità di auto-adattamento alla struttura da controllare e di monitoraggio continuo dell’edificio.

Il dispositivo altamente tecnologico, dopo essere stato installato sull’edificio (con intervento assolutamente non invasivo), è in grado di identificare autonomamente la struttura sulla quale viene installato e in seguito di aumentarne lo smorzamento , migliorandone le prestazioni dinamiche durante eventi sismici, disturbi legati al vento o altri fenomeni naturali, garantendo il comfort e la sicurezza degli abitanti. Infine sempre lo stesso dispositivo, grazie alla capacità di monitoraggio continuo, potrà verificare l’integrità della struttura 24/7, specialmente dopo eventi sismici. Attualmente queste verifiche possono essere fatte solo grazie a uno studio qualitativo eseguito da ingegneri chiamati sul campo e che spesso richiede lunghi tempi di attesa.

L’approccio usato dal dispositivo ISAAC-AMD permetterebbe di sviluppare in larga scala la tecnologia, rendendone possibile l’uso anche su strutture di minor valore commerciale, quali palazzi, case o eventualmente ad altri tipi di strutture rendendole “Smart Structures”.
Ciò che giustifica invece l’interesse economico che tale prodotto svilupperebbe sul mercato, sarebbe non solo il basso costo, ma anche il fatto che la messa in opera di tale dispositivo consentirebbe a edifici non antisismici di rispettare la normativa NTC08 (NTC18 dal 22/03/2018) viste le sue alte prestazioni. In questo modo gli acquirenti di tale sistema potrebbero accedere oltre al già sicuro rimborso in credito d’imposta stabilito dal Governo grazie al Bonus Terremoti (istituito dallo Stato italiano), a un ulteriore rimborso portando la percentuale totale fino a un massimo del 85%.